La procedura informatica è sviluppata in riferimento ai termini di legge indicati dal Ministero dei Lavori Pubblici con il decreto del 1 giugno 2001 e rivolta agli enti proprietari delle strade ad uso pubblico.
La creazione dell’inventario grafico ed alfanumerico delle strade e dei relativi eventi (segnaletica, accessi, barriere, ecc.), con il mantenimento delle stesse, risulta semplice e speditivo e garantisce una conoscenza dettagliata e sempre aggiornata del patrimonio stradale oltre a permettere la programmazione degli interventi necessari per il miglioramento della rete stradale in termini di efficienza e sicurezza.
La procedura mette a disposizione diverse funzionalità, fin dalla fase iniziale, nel:

 

  • caricamento e l’aggiornamento del dato grafico ed alfanumerico degli assi stradali;
  • caricamento e la consultazione dei fotogrammi di rilievo;
  • individuazione e l'inserimento in banca dati delle diverse tipologie di eventi che insistono sugli assi stradali (segnaletica verticale, accessi, barriere, ecc.) tramite l'analisi dei fotogrammi;
  • funzioni di accesso alle informazioni sulle entità del Catasto Strade tramite consultazione cartografica (ricerca in mappa);
  • funzioni di accesso alle informazioni sulle entità del Catasto Strade tramite consultazione alfanumerica (ricerca per strada, per asse stradale, per tipologia, ecc.);
  • report di dettaglio per le entità del Catasto Strade;
  • statistiche ed analisi sulle entità del Catasto Strade;
  • report per i sopralluoghi di verifica delle entità del Catasto Strade (es. verifica dello stato della segnaletica.